Print Friendly, PDF & Email

Parco Oltremare Riccione

Progettazione ed installazione impianti elettrici

Descrizione del progetto


Oltremare nasce da un progetto architettonico innovativo in cui la tecnologia e l’esperienza spettacolare americana hanno incontrato la creatività italiana. Gli edifici sono in gran parte interrati lungo il fianco della collina ed aperti alla vista del mare. La fruizione del Parco è quindi consentita al coperto ed il basso impatto ambientale è da considerarsi un importante valore aggiuntivo. La F.lli Franchini è orgogliosa di aver fatto parte di questo avveniristico progetto: senza l’ausilio dell’energia elettrica, il sistema di ricircolo e di filtraggio dell’acqua della vasca dei delfini, l’illuminazione, gli effetti speciali del Darwin, la sala di proiezione dell’Imax e tutte le altre sezioni del parco non potrebbero funzionare.

L’Impianto Elettrico
L’impianto elettrico che abbiamo installato comprende 1 cabina di ricezione MT, 2 cabine di trasformazione MT/BT con 3 trasformatori da 2000 KVA e 3 da 1000 KVA, 1 gruppo elettrogeno con avviamento automatico da 1 M, 4 gruppi soccorritori per l’illuminazione di sicurezza (2 da 80 KVA, 1 da 40 KVA, 1 da 20 KVA), 4 gruppi soccorritori per continuità assoluta (1 da 160 KVA, 1 da 80 KVA, 2 da 30 KVA), 1 gruppo soccorritore per “Pianeta Terra” da 160 KVA, i gruppo soccorritore per “Darwin” da 40 KVA, 140 quadri elettrici di distribuzione e comando, l’illuminazione delle aree esterne con effetti speciali, il cablaggio strutturato per la rete telefonica e dati, il sistema di rivelazione incendi con più di 350 sensori, l’impianto di diffusione sonora e musicale interna ed esterna al palco. Tutti gli impianti installati sono monitorati e controllati da un sistema di supervisione computerizzato.

Nel parco Oltremare sono stati installati 140 quadri di distribuzione e comando.

Il sistema di supervisione degli Impianti
Il sistema di supervisione e controllo è in grado di riportare in tempo reale sulle stazioni di lavoro tutti gli eventi acquisiti dalle centrali antincendio, antintrusione e controllo accessi collegati in loop Essernet e dalle unità periferiche in campo (PLC). Si basa su una rete di comunicazione dedicata tipo Ethernet 10/100 Mbits con protocollo di tipo Bacnet su protocollo Tcp/lp e un’architettura Client/Server che permette a tutte le Workstation di condividere a livello di rete sia dati che funzioni.
Il tempo massimo che intercorre tra l’insorgere di un evento e l’attivazione delle reazioni scatenate dal sistema non è mai superiore ai 3 secondi. Le Workstation, collegate via Lan a 4 videoregistratori digitali e 15 telecamere, operano in modalità completamente grafica e consentono la vsualizzazione di testi, schemi grafici e immagini sullo stesso schermo. Tutto questo permette agli operatori di individuare immediatamente gli allarmi, la loro posizione ed i rimedi proposti.

FOTOVOLTAICO PER LE IMPRESE

Risparmio in bolletta e maxi ammortamento del 140% con soluzioni chiavi in mano.

Consulta il listino e le soluzioni di finanziamento Scopri l'offerta

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi