News

Print Friendly, PDF & Email

INAIL 2018, il nuovo Bando ISI 2018.

L’Inail ha messo a disposizione circa 250 milioni per la sicurezza sul lavoro.
Come di consueto, il bando finanzia e sostiene progetti di miglioramento dello stato di salute e sicurezza dei lavoratori. Interviene anche nei confronti delle micro imprese e piccole imprese attive nel settore agricolo, per l’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per la riduzione delle emissioni inquinanti, del livello di rumorosità o del rischio infortunistico.

Obiettivi bando ISI INAIL 2018

Il bando pubblico ha l’obiettivo di:
• incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
• incentivare le micro imprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria, per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, il livello di rumorosità o il rischio infortunistico o quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.
Il contributo viene erogato in conto capitale e varia in base all’Asse di finanziamento. L’agevolazione è costituita da un contributo a fondo perduto fino al 65% dei costi ammissibili fino ad un massimo di €130.000,00.

A chi è rivolto?

Destinatarie del finanziamento sono le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale e iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Possono partecipare al bando INAIL 2018 le imprese, anche costituite in forma individuale e, per quanto riguarda l’asse 2, anche Enti del terzo settore: “ai sensi del d.lgs. n.117/2017, in possesso dei requisiti di cui al successivo articolo 7 e iscritti nel Registro unico nazionale del Terzo settore ai sensi del d.lgs. n.117/2017: organizzazioni di volontariato (ODV); associazioni di promozioni sociali (APS); enti del terzo settore di natura non commerciale già Onlus; cooperative sociali e consorzi costituiti interamente da cooperative sociali; imprese sociali di cui al d.lgs. n.112/2017”.

Le fasi

1-Inserimento online della domanda
Dal 19 aprile 2018 e fino alle ore 18:00 del 31 maggio 2018, nella sezione “Accedi ai servizi online” del sito Inail le imprese registrate avranno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda.

2-Invio del codice identificativo – Click Day
Alla data stabilita, le imprese potranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al finanziamento, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda e ottenuto mediante la procedura di download.

3-Assegnazione delle risorse
I contributi sono a fondo perduto fino a un massimo di 130.000 euro e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

4-Invio della documentazione finale
Le imprese collocate in graduatoria fra le ammissibili al contributo, dovranno far pervenire all’Inail, entro 30 giorni, la copia della domanda telematica generata dal sistema e tutti gli altri documenti, indicati nell’Avviso pubblico, per la specifica tipologia di progetto.

 

Tempistiche:

Compilazione della domanda: dal 19/04/2018 al 31/05/2018
Download del codice identificativo: dal 07/06/2018
Pubblicazione data per l’invio della domanda (click day): 07/06/2018

Il fotovoltaico

L’accoppiata fotovoltaico-rimozione amianto é sicuramente conveniente. Realizzare un Impianto Fotovoltaico integrato architettonicamente a seguito di una Bonifica dell’Eternit, risulta essere un’ ottima opportunità per effettuare sia un intervento di natura ambientale (eliminazione del rilascio nell’ambiente circostante delle fibre di amianto), sia un intervento relativo al risparmio energetico, il tutto in un unico intervento coordinato ed una unica infrastruttura di messa in sicurezza del cantiere.
L’opportunità di usufruire dello Smaltimento dell’amianto e il Bando INAIL 2018 permette di ripagare l’investimento iniziale in un tempo minore.

Come possiamo aiutarti?

F.lli Franchini grazie alla sua esperienza è in grado di seguire totalmente il progetto: dalla presentazione della domanda e fino all’installazione dell’impianto. Contattaci per avere un preventivo.


Per maggiori informazioni sui nostri servizi per il fotovoltaico vi invitiamo a contattarci:
  0541 796311
Ruolo * Settore di interesse  
Desidero essere contattato via   Ho letto la Privacy Policy e acconsento all’utilizzo dei dati personali

IMPIANTO FOTOVOLTAICO
“A COSTO ZERO”

PRODUCI LA TUA ENERGIA E CON IL RISPARMIO
FINANZI IL TUO IMPIANTO!

You have Successfully Subscribed!

Pin It on Pinterest